Cover Perché l'Europa ha cambiato il mondo

Buy:

book € 28,00
series "Le vie della civiltà"
pp. 376, Brossura, 978-88-15-38345-7
publication year 2024
nuova edizione

VERA ZAMAGNI

Perché l'Europa ha cambiato il mondo

Una storia economica

Introduzione
I. Le civiltà agricolo-mercantili avanzate tra Medioevo ed età moderna
1. Uno sguardo allo sviluppo economico del mondo sul lunghissimo periodo e il ruolo delle istituzioni
2. Un confronto istituzionale fra economie agricole avanzate
II. Dalle città-stato italiane alle esplorazioni geografiche europee
1. Il nuovo sistema cittadino europeo
2. Le esplorazioni geografiche e le grandi compagnie commerciali
III. Perché la Gran Bretagna fu la prima nazione europea a industrializzarsi
1. Nascita di una eccezione: la monarchia parlamentare inglese e il mercantilismo
2. Altre spiegazioni della localizzazione della rivoluzione industriale in Gran Bretagna
3. Caratteristiche della rivoluzione industriale
IV. Modelli di imitazione della rivoluzione industriale inglese e ruolo dello stato
1. I motivi dell’imitazione
2. Una teoria dell’imitazione senza differenze
3. Teorie dell’imitazione con differenze
4. Il ruolo dello stato
V. I principali casi di imitazione in Europa
1. Belgio
2. Francia
3. Germania
4. Impero asburgico
5. Russia
6. Italia
7. Spagna
VI. Il declino inglese e l’emergere di competitori fuori dall’Europa: Stati Uniti e Giappone
1. Il declino della Gran Bretagna
2. La prepotente ascesa degli Stati Uniti
3. Perché il Giappone fu l’unico paese di cultura non europea a decollare nell’Ottocento
VII. Tecnologia, cambiamenti socio-economici e forme d’impresa
1. Le quattro rivoluzioni industriali
2. Forme d’impresa: imprese familiari, corporations e cooperative
3. Una vita sempre più lunga e una famiglia sempre più piccola
VIII. L’economia internazionale tra fine Ottocento e primi del Novecento
1. Mobilità dei beni e dei fattori
2. Evoluzione dei sistemi finanziari
3. Il gold standard
4. Gli effetti del colonialismo sui paesi d’origine
IX. Le conseguenze sociali ed economiche della prima guerra mondiale e gli anni Venti in Europa e Stati Uniti
1. Lo smembramento dell’impero asburgico e la riorganizzazione territoriale dell’Europa
2. Le riparazioni tedesche e l’economia della Germania negli anni Venti
3. Gli anni Venti in Gran Bretagna, Francia e Italia
4. I «ruggenti» anni Venti negli Stati Uniti
X. L’ascesa dell’Unione Sovietica
1. La rivoluzione d’ottobre
2. La Nep
3. La pianificazione sovietica
4. La vittoria della seconda guerra mondiale e le sue conseguenze
XI. La prima grande crisi internazionale
1. Richiami teorici
2. Fatti e interpretazioni
3. Le ripercussioni bancarie
4. Assenza di cooperazione internazionale e tardivo emergere di un pensiero alternativo
XII. Gli anni Trenta e la seconda guerra mondiale
1. Gran Bretagna: gli effetti dell’abbandono del gold standard
2. Germania: la reflazione di Hitler e il riarmo
3. Italia: l’imperialismo straccione
4. Francia: dalla crisi alla disfatta
5. Il New Deal americano
6. La seconda guerra mondiale
XIII. Le conseguenze sociali ed economiche della seconda guerra mondiale e la ricostruzione dell’Europa
1. La presenza americana in Europa dopo la fine della guerra e il piano Marshall
2. Il piano Marshall e gli inizi del processo di integrazione europea
3. Creazione di organismi economici internazionali: Gatt, Fmi e Banca Mondiale
4. La ricostruzione nei quattro principali paesi europei
XIV. L’età dell’oro della crescita europea e il processo di integrazione
1. Miracoli economici: fatti e interpretazioni
2. Il welfare state
3. Il proseguimento del processo di integrazione europea: il trattato di Roma e l’Unione doganale
4. Le successive adesioni
5. La Politica agricola comune (Pac)
6. Dalle politiche regionali e sociali ai fondi strutturali
7. Il sistema monetario europeo (Sme)
8. Politiche industriali e mercato unico
9. Il trattato di Maastricht, la nascita dell’Unione Europea e dell’Unione monetaria (Uem)
XV. Il ritorno dell’instabilità e la seconda grande crisi internazionale
1. I cambiamenti di regime degli anni Settanta
2. Globalizzazione e finanziarizzazione dell’economia mondiale
3. Ascesa del neoliberismo e crisi bancaria americana
4. Come si è evitato un tracollo simile a quello del ’29 indebitando i paesi
5. La crisi dell’euro e i suoi motivi profondi
XVI. Una geopolitica rivoluzionata
1. Dall’Urss alla Federazione Russa
2. Il Giappone dal successo alla stagnazione
3. Le «tigri» asiatiche
4. Il risveglio di due colossi: Cina e India
XVII. I limiti della crescita e nuove crisi
1. Lo scriteriato sfruttamento di risorse naturali e l’inquinamento
2. Le diseguaglianze crescenti
3. La pandemia da Covid-19 e la risposta della UE
4. Il ritorno della guerra in Europa e la crisi energetica
Conclusioni
Indice dei nomi

See also

copertina Storia dell'Italia contemporanea
copertina South/North
copertina Twelve
copertina Laid Bare